Tokyo Vampire Hotel di Sion Sono

“(…) pur configurandosi a pieno titolo come uno dei tanti moduli che costellano la serialità contemporanea, tokyo vampire hotel rappresenta un esperimento narrativo che ha i tratti propri dell’atto massacratore e anarchico. la logica seriale (giacché non si può più parlare di una televisiva) entro cui si origina non ne definisce caratteristiche o comunicatività: è un testo che … More Tokyo Vampire Hotel di Sion Sono

Dentro la catastrofe: gli spazi post-apocalittici nel videogioco

articolo su lo specchio scuro. si analizzano gli spazi post-apocalittici videoludici da un punto di vista esperienziale, narrativo e iconografico, al fine di rilevare il modo in cui l’esperienza interattiva rifletta esplicitamente sulla contemporaneità iconologica, trasformandola in una molteplicità di prassi e di accadimenti che ne ri-enunciano caratteri fondamentali. al centro della trattazione la definizione … More Dentro la catastrofe: gli spazi post-apocalittici nel videogioco

Avengers: Infinity War di Anthony & Joe Russo

è giusto cercare di essere chiari, elementari e diretti come i fratelli russo: infinity war è l’apocalisse di un immaginario. in quanto tale vuole e deve essere vissuta come un paradosso: è al tempo stesso (1) parte di un organon eccedente, tassello di un mosaico il quale non si può fruire nelle singole parti senza tenere conto … More Avengers: Infinity War di Anthony & Joe Russo

Retrospettiva: Alfred Hitchcock (5)

marnie (1964) – [★★☆☆☆] volti di donne, teschi di madri alla fine di psyco norman bates viene “assolto” a seguito di una pedissequa quanto lunga e superflua arringa psicoanalitica: il dottore che ne indaga la follia ne assume anche le difese, giacché sembra non poter far altro (e la ricerca della verità coincide con una sua accettazione, … More Retrospettiva: Alfred Hitchcock (5)