Retrospettiva: Alfred Hitchcock (4)

gli uccelli (1963) – [★★★★☆] più che un horror che ruota attorno all’assalto inspiegabile e immotivato di stormi di volatili ai danni di una piccola comunità lacustre, gli uccelli è un poema dell’assurdo scomposto, asimmetrico, dilatato e discontinuo nelle tempistiche quanto oscuro, crudele nel suo abbattersi: una catastrofe immotivata eppure cosparsa di simboli, incomprensibile però spaventosamente … More Retrospettiva: Alfred Hitchcock (4)

Retrospettiva: Alfred Hitchcock (1)

la donna che visse due volte (1958) – [★★★★★] la donna che visse due volte è un racconto abitato da fantasmi e che ruota attorno a un fantasma, destinato però a chiudersi in un processo auto-distruttivo tutt’altro che fantasmatico, anzi apocalittico: che scuote i corpi e non più le immagini, che travalica lo spazio del quadro … More Retrospettiva: Alfred Hitchcock (1)

La Vie Nouvelle di Philippe Grandrieux

viscerale – ma senza le interiora. seguendo parole altrui (di cui le nostre saranno una chiosa innecessaria e velleitaria) diremmo: “sciamanico” – ma senza la superstizione. l’aggettivazione riferita al secondo lungometraggio di grandrieux può non esaurirsi in tempi utili eppure non perde la sua efficacia, basandosi del resto su una manciata di parole che cerchiamo di … More La Vie Nouvelle di Philippe Grandrieux

Twin Peaks: The Return di David Lynch

[l’articolo segue il discorso iniziato in quello dedicato a twin peaks e sviluppatosi poi riguardo fuoco cammina con me.] “i’ll se you again in 25 years” 14. al di là del testo: l’immagine-nel-flusso* inland empire è una pietra miliare all’interno della filmografia di lynch in quanto non solo sviluppa una serie di riflessioni sull’esperienzialità del … More Twin Peaks: The Return di David Lynch

Stray Dogs di Ming-Liang Tsai

(articolo in via di revisione) è difficile parlare di una trama per questo stray dogs, film spudoratamente anti-commerciale, stancante, in grado di mettere a dura prova anche i suoi più accaniti estimatori: difficile non tanto perché essa non si dia affatto, quanto piuttosto perché, pur nella sua minimale elementarità, questa viene scomposta in una serie di … More Stray Dogs di Ming-Liang Tsai

Quarto Potere di Orson Welles

è difficile avvicinarsi (per lo meno dialogicamente) al nucleo di un film che si basa totalmente sul suo non-avere un nucleo (tematico, comunicativo, concettuale). chi scrive ritiene più opportuno scomporre quarto potere di welles nelle sue stesse scomposizioni, nelle sue cristallizzazioni narrative, nel tentativo di costruire (di far riflettere) un’entità centrale speculare a quella del film stesso: … More Quarto Potere di Orson Welles

Lo Specchio di Andrej Tarkovskij

il film è un flusso quasi indistinguibile di linearità (e non-linearità) appartenenti a piani differenti: passato, presente e futuro (come facce della stessa medaglia – in cui si specchiano gli stessi personaggi) s’incontrano e si alternano, cedono il passo alla prevaricazione della storia o al sussulto emotivo, si chiudono sul personale o si allargano al simbolo … More Lo Specchio di Andrej Tarkovskij

Izo di Takashi Miike

(articolo in via di revisione) izo è un samurai che viene condannato e crocifisso. il suo spirito, denso di rabbia e bramoso di sangue, comincia a viaggiare nello spazio e nel tempo e a uccidere chiunque si trovi sul suo cammino. il film, seguendo la carneficina senza alcuna continuità, ha l’andamento di una serie di episodi … More Izo di Takashi Miike

Il Mucchio Selvaggio di Sam Peckinpah

si seguono le avventure di un gruppo di banditi in fuga da dei mercenari, assoldati da un generale messicano per recuperare delle armi. il film suona come una specie di discontinua e distorta saga epica incentrata su episodiche e sempre più spiazzanti esplosioni di violenza. il tono del racconto è quello crepuscolare di sfida nell’alta … More Il Mucchio Selvaggio di Sam Peckinpah

8 1/2 di Federico Fellini

(articolo in via di revisione) è un’elegia, un esorcismo, un epitaffio, un’affermazione vitale di un altrettanto vitale e semplice nulla, un’orgia confusionaria e già decaduta (ma mai decadente) in cui si fondono un personalismo esasperato e un autobiografismo incantato assieme ad una dolorosa riflessione esistenziale, artistica e antropologica. il film parla di moltissime cose senza … More 8 1/2 di Federico Fellini