What Remains of Edith Finch di Ian Dallas

“What Remains of Edith Finch (Giant Sparrow, 2017) è un videogioco d’avventura in prima persona pubblicato dalla Annapurna Pictures. Quanto propone, passando attraverso le specificità di un testo sincretico come quello videoludico, è particolarmente significativo se esaminato dal punto di vista della riflessione immaginale: il titolo arriva a iscriversi direttamente in un dibattito che si chiude … More What Remains of Edith Finch di Ian Dallas

BioShock Infinite di Ken Levine

dalla città sommersa alla città volante, da rapture a columbia: il terzo capitolo della serie bioshock chiude il cerchio ignorando completamente il suo predecessore e infoltendo la già fitta schiera delle sue tematiche, fino a risultare uno dei titoli narrativamente più complicati mai concepiti in ambito videoludico. tra multiversi e paradossi, tra riferimenti e legami, … More BioShock Infinite di Ken Levine

Entrare nelle Immagini: l’Appropriazione nel Videogioco

in recycled images wees propone di suddividere la macro-categoria del found footage in tre modalità: la compilation, il collage e l’appropriazione. la prima si riferisce alla realtà (o meglio, seguendo le intuizioni di wees, significa la realtà) collegandosi quindi al cinema documentario e a un’estetica realistica; la seconda significa invece l’immagine e si rivolge al cinema … More Entrare nelle Immagini: l’Appropriazione nel Videogioco

Undertale di Toby Fox

sul titolo, vedi anche un articolo di approfondimento che ho scritto su cinefilia ritrovata a questo link. undertale è un videogioco indubbiamente ambiguo, non solo per la guaina estetica anacronistica e artigianale di cui si veste, ma anche e soprattutto per la sua modalità di gioco, per il suo impatto narrativo e per il modo in cui si … More Undertale di Toby Fox