Parlare di storia e memoria in Fire Emblem: Three Houses

“In questo articolo rifletterò sulla possibilità di inserire un gioco apparentemente a-storicoin una più ampia riflessione sulla rappresentazione del passato, e quindi di valutare la rappresentazione della memoria in Fire Emblem: Three Houses.

Malgrado le fondate perplessità di qualche accademico (su tutti citerei forse il Jerome De Groot di Consuming History), negli ultimi anni la possibilità che i videogiochi e più in generale i mondi digitali possano essere storici è ampiamente riconosciuta. Ovvero: siamo d’accordo sul fatto che non solo i videogiochi possano in qualche modo offrire rappresentazioni del passato, o formulare discorsi relativi al passato, ma anche che di conseguenza possano veicolare una conoscenza più o meno approfondita di un determinato periodo storico, o ancora di processi storici o meta-storici (cioè relativi alla produzione, costruzione o studio della storia).

Si parla in questi casi di historical game studies come dello studio di tutti quei dispositivi narrativi e ludici che fanno del videogioco uno specifico strumento di produzione, negoziazione e discussione del passato.

La precondizione principale affinché si parli di un videogioco storico è abbastanza semplice: il titolo in questione deve rappresentare o discutere il passato ‘intenzionalmente’, o esplicitamente. Un’assunzione condivisibile: se il prossimo Assassin’s Creed si ambientasse nel futuro, e non in un’epoca conosciuta, oppure ancora in un mondo diverso dal nostro, non si potrebbe più parlare in alcun modo di un suo potenziale storico o storiografico.

Succede però che, giocando a Fire Emblem: Three Houses, per fare un esempio recente, mi sia trovato dinnanzi a un caso piuttosto interessante. Mi è infatti sembrato che Three Houses veicolasse eccome una certa conoscenza della storia. In che modo questo ci aiuta a ripensare, o estendere, il concetto di videogioco storico? Quanto c’è di “storico” in Fire Emblem: Three Houses, e come si relaziona alla rappresentazione e discussione del passato un mondo fantasy come questo?”

Leggi l’articolo completo su StayNerd.com


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...