Roba di Sam Peckinpah

cantore di una violenza che sembra trascendere qualsiasi linea antropologica o filosofica e farsi pura immagine, peckinpah costruisce narrazioni in cui la natura umana si rivela in una sprezzante e avvilente grandezza: i suoi eroi caduti, i suoi malviventi al limite, le sue prostitute opportuniste dipingono un cosmo arcaico, basilare ed anarchico. elementarità che spazza via il mito della frontiera (più come basamento della società occidentale che come topos cinematografico) e lo rimpiazza con una demarcazione a-temporale, infiacchita ed ingabbiata dalla retorica del progresso.

e contro quella stessa retorica gli esseri umani di questo cinema si muovono costantemente, ebbri di morte e di carneficina, incapaci di piegare la loro natura alla dittatura del tempo. virtuosi, iperbolici, apocalittici, i film di peckinpah si rendono simili alla profezia sadica e demoniaca di un pazzo.

[questa classifica, come le altre, è ordinata dal migliore al peggiore e vuole essere (prima che uno sterile bilancio) una mappa di navigazione all’interno della carriera del regista e degli articoli presenti su questo blog.]

il mucchio selvaggio [★★★★☆]

cane di paglia [★★★☆☆]

voglio la testa di garcia [★★☆☆☆]

la croce di ferro [★★☆☆☆]

la ballata di cable hogue [★★☆☆☆]

getaway! [★★☆☆☆]

pat garrett e billy the kid [★☆☆☆☆]

osterman weekend [★☆☆☆☆]

sfida nell’alta sierra [★☆☆☆☆]

the killer elite [★☆☆☆☆]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...