Pat Garrett e Billy the Kid di Sam Peckinpah

è un film western malinconico, una ballata forse troppo distesa che si basa sul rapporto di due ex-compagni di scorribande adesso (durante il crepuscolo della loro era) sui fronti opposti di una sfida dai contorni decisamente commoventi. uno stanco, invecchiato e disilluso garrett dà la caccia ad un quasi-eroico billy the kid, procacciandosi  in questo modo una solitudine schiacciante.

l’incipit è l’unico momento in cui peckinpah sfoggia la sua caotica e straniante maestria narrativa: la sequenza mostra la morte futura di garrett, intrecciandola con il tiro al bersaglio che billy the kid fa con delle teste di alcuni polli, gestendo con dei tagli rapidissimi una specie di rimando all’apocalisse de il mucchio selvaggio. ad eccezione di questo riverbero, il film procede con un’elegiaca lentezza (accompagnato dalla chitarra e dalla voce di bob dylan) adagiandosi su di un ritmo né riflessivo né descrittivo quanto più semplicemente soltanto malinconico: è una specie di ninna-nanna commossa, dolce e sommessa.

l’universo all’interno del quale si ambienta la narrazione è come sempre sepolcrale: il mito della frontiera assieme ai valori che si è sempre supposto che quella frontiera creasse è completamente crollato, tanto da spingere due vecchi amici a darsi la caccia fino alla morte. lo sguardo di peckinpah però non si priva della sua umanità né priva quella della sua emotività più lirica, facendo slittare sotto il testo esplicito dell’anarchia quasi/medievale-western una voce empatica, onesta, vivida e sofferente.

al netto di una lettura comunque funzionante, di un clima strappalacrime efficace e di un’estetica suggestiva, il film perde decisamente campo per quanto riguarda il suo ritmo. le avventure dei nostri eroi, una volta individuati i binari sui quali si muovono, assumono un andamento quasi esclusivamente sonnacchioso. ribadendo una poetica accorata ma spenta senza premere su altro che sull’atmosfera, la vicenda si evolve e si chiude con un lungo sospiro.

[★☆☆☆☆]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...