Roba di Chan-Wook Park

dallo stile livido e marziale dei primi episodi alla cinica poetica degli ultimi lavori, il cinema di park si rende al tempo stesso cruda riflessione critica e maniera virtuosistica. partendo da una lirica spietata, passando per accorate parentesi umaniste, park propone continuamente il mantra della determinazione, tanto da far sembrare i suoi racconti delle didascalie prive di uscita e i suoi personaggi delle marionette incapaci di tirarsene fuori.

siano i suoi universi simbolici, opprimenti, deliranti o tendenti ad un’ambigua delicatezza, la tendenza di questo cinema è quella di schivare i dettami di una vacuità postmoderna e situarsi al limite di una poetica di cui mantiene la dittatura dello stile e del distacco, non rimuovendo del tutto l’elemento critico, umano o filosofico.

[questa classifica, come le altre, è ordinata dal migliore al peggiore e vuole essere (prima che uno sterile bilancio) una mappa di navigazione all’interno della carriera del regista e degli articoli presenti su questo blog.]

mr. vendetta [★★★☆☆]

oldboy [★★☆☆☆]

stoker [★★☆☆☆]

lady vendetta  [★★☆☆☆]

thirst [★☆☆☆☆]

i’m a cyborg, but that’s ok [★☆☆☆☆]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...