Il Maschio e la Femmina di Jean-Luc Godard

con un ritmo che si basa completamente sul dialogo, il film segue le (non-)vicende di un ragazzo che si interessa di attivismo politico con un amico e parallelamente si innamora di una tizia.

a rischio di essere ripetitivo, il film ripete gli stilemi cardine della novelle vague senza introdurre sostanziali novità. l’interesse per l’esplicitamente cinematografico è ridotto al minimo e si riflette soltanto in alcuni tagli musicali o trovate marginali, mentre l’attenzione teorica è tutta dedicata alla critica sociale che emerge dai dialoghi e dalla struttura degli stessi, dal cosmo antropologico e culturale dipinto dai personaggi coinvolti ed osservati.

più che mai, il realismo dilatato (e vandalico nei confronti della struttura narrativa) si rende nelle mani di godard uno strumento di critica pop. la società delle immagini è ancora una volta al centro dell’indagine, questa volta schivando di netto la riflessione sulle immagini stesse: i giovani presentati sono distorti dalle immagini che li circondano, tanto da essere affiancati (i maschi) a marx o (le femmine) alla coca-cola. si approda ad una semplificazione del tessuto sociale che è tutta puramente comunicativa (quasi pragmatica) senza passare per lo sciatto pressappochismo anti-critico. il film si basa interamente sulla sua sceneggiatura ed il tono di chi scrive è sfacciatamente acido, spudoratamente disilluso, in qualche modo anche volontariamente sardonico nei confronti della materia trattata.

stilisticamente il film mira all’essenzialità basandosi su un organon già sperimentato in precedenza. si basa sulla consueta destrutturazione del sistema narrativo e comunicativo (la suddivisione in capitoli, superflua e asimmetrica, è sancita da scritte e annotazioni a tutto schermo) senza spingere troppo l’acceleratore a far preponderare l’apparato critico/stilistico su quello critico/narrativo. sembra che godard si sia voluto limitare al film d’analisi critica.

[★☆☆☆☆]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...