Memories of Murder di Bong Joon-Ho

è un thriller lucido, solido e conciso.

parla di un serial killer coreano e di due investigatori sulle sue tracce. uno è un tizio di paese convinto di avere la verità in pugno, l’altro un più riflessivo detective di città. il primo si lascia andare a metodi parecchio violenti ed ottusi, l’altro scava alla ricerca della risoluzione del caso. i ruoli si scontrano prima e vanno ad invertirsi poi, a disperarsi a vicenda ancora dopo, e l’assassino non viene mai trovato.

joon-ho è parecchio bravo a gestire scene drammatiche assieme a scene più buffonesche e divertenti senza mai scadere nell’eccesso né dall’una né dall’altra parte. il film risulta così essere accessibile per qualunque fascia di pubblico e mantiene un carattere teso, serioso e senza sbavature.

il crescendo drammatico che segue lo sviluppo dei due protagonisti è ben gestito. sostanzialmente sembra di trovarsi davanti ad un blockbuster straordinariamente curato.

bello anche il modo in cui la ricerca della verità (disattesa) non si sbilanci mai verso l’esistenzialismo. in questo senso resta fermo l’intento di costruire qualcosa di compatto e funzionante senza cedere mai a tentazioni speculative o ad eccessi emotivi.

il film scorre bene ed entra a far parte di quella schiera di prodotti semplicemente ben fatti che non aspirano ad altro che ad essere film di genere eclettici, divertiti, curati e funzionanti.

[★☆☆☆☆]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...