Peppermint Candy di Lee Chang-Dong

comincia col suicidio del protagonista e percorre a ritroso la sua vita per parecchi anni. mentre sulle prime sembra ricercare i motivi del suo gesto finale/iniziale, dopo i primi passi si capisce che i motivi sono stati molteplici e che comunque il film non parla affatto di questo.

cerca semplicemente di descrivere la vita di un personaggio ricolmo di contraddizioni, di sofferenze e di fallimenti. vediamo i suoi vari lavori, i suoi insuccessi economici, la sua famiglia, il suo vero amore che non riesce mai a raggiungere. è un viaggio che a suo modo cerca di essere il più completo possibile e che finisce con il delineare il suicidio finale come un semplice atto conclusivo di una vita.

non c’è nessun nucleo tematico, soltanto temi che ritornano più o meno ciclicamente nella grande varietà di quelli affrontati. l’amore mancato, primo tra tutti, è anche quello che dà titolo al film.

in molti momenti commuove e ad ogni modo riesce a rappresentare una grande varietà di dolori (emotivi, malinconici, etici) senza mai sfociare nell’estremizzazione (non ci sono i patemi d’animo rigonfi di clamore di inarritu).

alla fine suona quasi come un bilancio. in questo è anche carino il fatto che non ci si riesca mai propriamente ad affezionare al protagonista.

la struttura narrativa a ritroso è funzionale a determinate fughe empatiche. il protagonista sembra agire in un certo modo per determinati motivi e al capitolo successivo capiamo che quei motivi non erano come sembravano. notevoli i tentativi di sviare l’intento narrativo (grazie a elementi che indirizzano lo spettatore verso certe conclusioni errate ed immediatamente disattese, come le canzoni sparse qua e là). all’interno di suddetta struttura vanno anche a cambiare valenza alcuni dei simboli portanti del film (il treno, la macchina fotografica, le caramelle alla menta).

intimo, disteso, quasi avvilente nel suo incedere placido e malinconico, riesce ad avere una potenza emotiva che fa la sua porca figura anche attraverso un soggetto così (tutto sommato) ordinario.

[★★☆☆☆]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...